Guy Martin torna al TT: sarà su Honda in coppia con John McGuinness

Amanti del basettone di Grimsby, questa volta non è una bufala. Dopo l’anno sabbatico per correre il Tour Divide in America, dopo dichiarazioni su quanto volesse fare altro nella vita, Guy Martin torna al Tourist Trophy 2017

guy

(foto: Channel4)

E, notizia delle notizie, sarà con Honda Racing in coppia con John McGuinness. D’altronde Guy lo aveva più volte ribadito che sarebbe tornato all’Isola di Man solo se gli fosse capitata un’occasione da non poter rifiutare. Ed eccola qui. Gli impegni televisivi per il 2017 paiono essere meno stressanti per il divo britannico e l’offerta prospettatasi per tornare alle road races non era da sottovalutare.

Il boss Honda Neil Tuxworth pare aver corteggiato Guy per lungo tempo e la nuova Fireblade CBR1000RR SP2 è stata la motivazione in più. Guy sarà in sella alle Honda Superbike e Superstock non solo al TT ma anche alla North West 200, Ulster GP, Southern 100 e Armoy. Imminenti i test in Spagna e a Castle Combe, per trovare il feeling con la nuova Fireblade e togliere di dosso la ruggine di un anno… Non che Guy ne abbia bisogno, con tutto ciò che ha guidato nel 2016!

“E’ una Honda, è per questo che sono tornato!” ha spiegato candidamente Guy al settimanale inglese MCN. “Non so se sia la scelta giusta o sbagliata, so solo che non voglio avere rimpianti”.

Il legame tra Honda e Guy è storia di vecchia data, da Hydrex a Wilson Craig Racing, per poi passare negli ultimi anni al Team nordirlandese TAS con Suzuki e BMW. Fino al brutto incidente dell’Ulster GP 2015 e lo stop (si disse per sempre) del 2016.

E, novità per lui, quest’anno i soldi della Honda li accetterà eccome, a differenza di quanto accadeva con i vecchi team. Per Martin, quindi, non solo un ritorno ma un vero e proprio cambiamento: “Prendere soldi dal team significa ricambiare con tutto il mio impegno, con maggiore sforzo di quanto non abbia mai fatto. Prima era un hobby, questa volta è diverso. Applicherò la mia mentalità del lavoro al TT, voglio vincere.

Inutile sottolineare poi il suo stato d’animo nei confronti del compagno di squadra, il 23 volte vincitore al TT “Morecambe Missile”: “John è una leggenda, ho moltissimo rispetto per lui. La prima regola nelle corse è battere il tuo compagno di squadra e forse questo mi spronerà. John non ha perso neanche un po’ di peso ma è sempre dannatamente forte!”.

Immutati i rapporti tra Guy e l’ex team TAS Racing, che aveva lasciato le porte aperte al trentacinquenne del Lincolnshire  per un eventuale ritorno: “I Neill hanno detto che possiamo sempre uscire a bere una birra assieme, quindi è tutto a posto”.

Guy Martin dovrà comunque presentare i 6 risultati utili per accedere al TT, risultati richiesti a tutti ogni anno.

Un debutto al TT nel 2004 (fu best newcomer con un giro a 122.1 mph), dodici anni senza una vittoria ma con 15 podi di cui il primo alla sua seconda visita al TT, un terribile botto a Balla”scarey” nel 2010, sesto pilota più veloce al TT. Un predestinato arrivato sempre vicinissimo a quel Mercurio Alato che mai è riuscito ad afferrare.

Ce la farà Guy questa volta, in un team che di TT ne ha vinti ben 256?

Con le parole chiave , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

3 reazioni a Guy Martin torna al TT: sarà su Honda in coppia con John McGuinness

  1. Michele Bernini ha scritto:

    A me che Guy vinca o meno frega niente. Uno così deve esistere, sarà bello se vincerà, ma sarà pure una bella storia se non dovesse farcela per il personaggio che è.

  2. Massimiliano ha scritto:

    Ce la farà finalmente ? Certo che stare fermi un anno è una mazzata per chiunque, la vedo dura per la vittoria al TT, ma se è motivato sono contento che torni alle gare

  3. Harno ha scritto:

    Quindi occhi puntati su Guy nel 2017 ?!
    Grande responsabilità dunque, con la Honda HRC !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.