EICMA – Intervista a Dean Harrison

Dopo la sua visita dei giorni scorsi all’EICMA, dove ha avuto il piacere di vedere la presentazione della nuova R1 che sarà tra le sue mani il prossimo anno, abbiamo raggiunto telefonicamente Dean Harrison, uno dei giovani talenti del mondo road racing al centro delle ultime vicende di mercato. 

Passato da pochissimo in pianta stabile al Team Mar-Train Racing, con il quale già aveva corso in questa stagione nella classe Supersport, Dean inizia un’avventura biennale con la nuova Yamaha della squadra nordirlandese, lasciando il suo precedente Team RC Express Kawasaki. Il 25enne di Bradford (UK) era certamente una delle pedine importanti del “mercato piloti” road racing, già vincitore del TT 2014 classe Lightweight e dominatore della Southern 100 dello scorso luglio.

 

 

Allora Dean, tutti sono ormai al corrente del tuo recente cambio di team, da RC Express a Mar-Train Racing. Siamo molto felici per te, dal momento che Mar-Train è un team professionale con un grande passato nelle road races. Penso che tu possa essere un brutto cliente per tutti l’anno prossimo! Userai la nuova Yamaha R1 nel 2015, giusto?

Sì, guiderò la nuova R1 nelle classi Superstock e Superbike, mentre resterò con la stessa R6 nella categoria Supersport.

Scommetto che non vedi l’ora di provare la nuova moto! deano

Sì, decisamente. Dev’essere davvero buona! Ovviamente non l’abbiamo ancora. Appena ci arriverà inizieremo con la preparazione per trasformarla in moto da gara, per poi fare qualche test. Solo allora saremo pronti per le road races.

Ti piace questa nuova R1? So che l’hai vista a Milano durante la presentazione ufficiale.

Certo! Onestamente la moto sembra davvero bella. Se andrà veloce quanto è bella sarà perfetto!

Già, hai ragione. Porterai qualche tuo meccanico di fiducia nel team Mar-Train?

No, no. Ho lavorato con Mar-Train tutto l’anno sulla Yamaha R6 e nella prossima stagione lavorerò ancora con gli stessi meccanici. Conosco molto bene le persone con le quali collaborerò.

Hai passato un paio di anni con RC Express usando le Kawasaki. Com’è stato il tuo rapporto con il team e quali sono i ricordi più belli di questo periodo?

I ricordi più belli sono sicuramente la vittoria al TT nella categoria Lightweight e il secondo posto nella Superstock. Il Tourist Trophy è stato di certo l’evento migliore. Per quanto riguarda il team, ho un ottimo rapporto con loro e sono buoni amici.

Come dicevi, hai vinto quest’anno nella categoria Lightweight. Hai intenzione di correre anche nella prossima stagione con la Supertwin 650cc?

No, non farò la categoria Lightweight. Userò solamente le moto di grossa cilindrata.

Farai anche delle gare National?

Sì, penso che correremo a Cookstown e Armoy, ma non siamo sicuri al cento per cento. Saremo probabilmente anche a Scarborough e alla Southern 100.

E’ un programma piuttosto intenso, tra le National, la North West 200, il Tourist Trophy, la Southern 100, l’Ulster GP e Scarborough. Parliamo invece di Macao: quest’anno non ci correrai, come risaputo. Questo solo a causa dell’incidente che hai avuto all’Ulster GP o anche per la separazione da RC Express?

No, è solo per causa mia. Non mi sentivo al cento per cento, anche se sono in grado di guidare la moto. Ma piano piano mi riprenderò!

Grazie Dean e in bocca al lupo!

Ciao!

 

 

(Foto: Stuart Baker)

Con le parole chiave , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

2 reazioni a EICMA – Intervista a Dean Harrison

  1. Gabriele Pezzotta ha scritto:

    Grande pilota e grande uomo!
    Un super in bocca al lupo!

    P.S. Mi spiacerà non vederlo nelle Lightweight, visto che avrebbe potuto vincere ancora.

  2. Oreste ha scritto:

    Nasce una stimolante avventura per un pilota emergente con una moto nuova il team che crede in Dean è concreto il valore dimostrato da ogni pilota che si afferma nelle RR in qualsiasi categoria io lo reputo fortissimo inoltre Dean è giovane e penso che la yamaha voglia fare sul serio.

    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.