Tourist Trophy Sidecar Race 1 – Trionfo dei Birchall, sgretolato il lap record

Douglas, lunedì 5 giugno. La giornata che si preannunciava piovosa e difficilmente adatta a gareggiare sta regalando invece grandi emozioni sul Mountain Course. Almeno fino al termine di questa Sidecar Race 1

IMG_6120-3

Ben e Tom Birchall (foto: LapConcepts)

Dopo la bella gara Supersport tutto è pronto per tornare subito “in pista”, questa volta con i “tre ruote”: poco dopo le 15.00 locali il “side” n.1 dei fratelli Ben e Tom Birchall sfreccia per primo lungo Glencrutchery Road, giù verso St. Ninian’s e la picchiata di Bray Hill. Al primo rilevamento di Glen Helen sono proprio i Birchall a comandare davanti alla coppia John Holden/Lee Cain e ai mannesi Dave Molyneux/Dan Sayle, che avevano saltato parte delle sessioni di prova per sistemare il motore del loro sidecar Yamaha nell’officina di “Moly” ad Andreas, nel nord dell’isola.

I fratelli di Mansfield accrescono il loro vantaggio nel corso della prima tornata passando davanti al Grandstand con 12 secondi di margine su Holden/Cain a 115.965 mph di media, un ottimo giro con partenza da fermi. Preludio a quello che verrà nel corso dei 3 passaggi di gara.

E’ al secondo giro, infatti, che i “Birchall brothers” segnano la storia: 117.19 miglia orarie di media, nuovo record della categoria sidecar al Tourist Trophy! I fratelli inglesi, protagonisti di un brutto incidente a Black Dub al TT 2014, dal 2015 hanno ingranato la marcia giusta sul Mountain con una sequenza di 3 vittorie, facendo vacillare il “re Moly” (comunque saldamente in vetta con 17 trionfi in carriera). Le posizioni durante il secondo giro rimangono congelate al vertice, con Holden e Cain ad inseguire i Birchall ad oltre 28 secondi di distanza e Moly/Sayle al terzo posto provvisorio. Ma non è finita qui: Ben e Tom Birchall vogliono portarsi a casa proprio tutto e fanno segnare la più alta velocità mai registrata da un sidecar allo speed trap di Sulby, 148.5 mph!

Nel frattempo si segnala un nuovo “record in rosa”: Estelle Leblond e Melanie Farnier diventano le donne più veloci al TT su sidecar con un best lap a 108.407 mph di media (e concluderanno in 11^ piazza). Mentre la pioggia inizia a cadere un po’ ovunque sul tracciato, i Birchall si avviano verso la loro 5^ vittoria al Tourist Trophy; con 25 secondi di vantaggio (calati nel corso del terzo giro per non rischiare troppo nella sezione del Mountain molto bagnata) Ben ed il fratello minore Tom (qrispettivamente classe 1977 e 1986) tagliano il traguardo trionfanti mentre dietro di loro John Holden e Lee Cain si assicurano il secondo posto. E’ bagarre invece per la terza piazza: “re Moly” deve guardarsi le spalle da Alan Founds, ma sono proprio i mannesi Molyneux e Sayle a salire sul terzo gradino del podio, il 30° podio al TT per Moly su 50 partenze; da record anche Dan Sayle, il passeggero sidecar con il maggior numero di podi al TT. Da incorniciare l’intervista ai Birchall al parco chiuso: “ah quindi stavamo andando bene!” afferma Ben quando Chris Kinley gli comunica il nuovo lap record, mentre “Bloody hell!” è stata la reazione meno politically correct del fratello minore Tom…

Annullate a causa della pioggia le sessioni di prove Superstock/Lightweight e TT Zero previste per questo pomeriggio. L’appuntamento è quindi per domani con la Superstock Race!

Con le parole chiave , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.