Tourist Trophy – Ultime qualifiche, da domani iniziano le gare

La giornata di sabato 3 giugno dedicata straordinariamente alle qualifiche di questo TT 2017 prosegue con le sessioni pomeridiane dopo una mattina piuttosto travagliata. 

IMG_5681-1

Dean Harrison e Michael Dunlop durante le qualifiche di oggi (foto: LapConcepts)

Dopo Superbike/Superstock/Supersport e Sidecar si prosegue con un’ora dedicata alle Supersport e Lightweight, sessione purtroppo interrotta ben due volte, prima per un incidente a Glen Helen (che questa volta ha coinvolto lo svedese Bjorn Gunnarsson -rider ok- ed uno dei tre newcomers, il nordirlandese Paul Jordan, portato al Nobles Hospital con una sospetta frattura ad un polso, poi non confermata) e in seguito per un’emergenza medica non legata alle gare a Union Mills. La sessione risulta comunque davvero “hot”: occhi puntati sulla classe Supertwin che ieri ha regalato grandi emozioni agli italiani con Stefano Bonetti primo in classifica sulla verde Paton SC Project. Il “Bonny” infuoca anche la sessione odierna, costantemente veloce, ma è l’inglese Martin Jessopp a portarsi davanti con un giro a 116.535 mph di media sulla bicilindrica ER6 Riders Motorcycles. Dietro di lui il connazionale Ivan Lintin (due volte vincitore di categoria al TT 2015 e 2016 su ER6 Rc Express) a 116.492 mph, poi Peter Hickman sulla ER6 di Ryan Farquhar (a 116.239 mph); quarto il privatissimo Dan Cooper (116.096). Quinto posto per la Paton di Stefano Bonetti (115.909), subito riparata dopo il problema al fusibile che lo ha lasciato a piedi nella sessione di ieri sera. Prima uscita con la Er6 McAdoo Racing per Michael Dunlop che fa segnare un 115.572 mph.

Tra le Supersport è il figlio maggiore di Robert Dunlop, il trentaduenne William, a balzare davanti a tutti con un best lap a 125.297 mph sulla sua Yamaha R6 IC/Caffrey International, seguito da Dean Harrison (Kawasaki Silicone Engineering) a 125.188mph e Ian Hutchinson (McAims Yamaha) a 124.538 mph.

IMG_5948-4

Marco Pagani (Foto: LapConcepts)

Segue poi la seconda sessione di qualifiche per i Sidecar che riconferma la supremazia dei fratelli del Kent: Ben e Tom Birchall fanno segnare un 116.675 mph sul loro LCR bianco e azzurro, vicinissimi al lap record. Le due gare Sidecar si preannunciano roventi! A seguire sempre Holden/Cain, poi Founds/Lowther, mentre si registrano una serie di ritiri per problemi tecnici lungo il percorso. Un plauso alla coppia “in rosa” Estelle Leblond/Melanie Farnier che fa segnare il 14° tempo.

Al termine delle prove dei “tre ruote” tornano in pista le 1000cc per l’ultima sessione prima della gara Superbike di domani, unite in queste prove di nuovo alle 600cc: un giro secco del Mountain Course dalle ore 17.45 locali, dove però i top riders non migliorano i crono della mattina. Da segnalare invece l’esordiente McLean che raggiunge le 120.5 mph di media con la sua Kawasaki 600cc. Tra gli italiani spicca di nuovo Stefano Bonetti con un giro a 123.5 miglia orarie di media, mentre Marco Pagani lo segue a 121.6 e Alex Polita a 119.8 mph, rientrato in questa sessione dopo la rottura del motore della BMW Penz13.com questa mattina.

La giornata si chiude con le prove del TT Zero, un giro secco del tracciato (ovviamente) che vede Bruce Anstey su Mugen al primo posto a 116.239 mph seguito dal compagno di squadra Guy Martin a 113.43 mph, le uniche due elettriche al traguardo.

 

Risultati Qualifiche TT

 

Con le parole chiave , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.