Tourist Trophy – Incidente nella Superbike, “Lambo” non ce l’ha fatta

Isola di Man. Arriva questa sera alle ore 19.50 locali la tristissima notizia che Davey Lambert non ce l’ha fatta. Il pilota inglese era stato vittima di una brutta caduta a Greeba Castle durante la Superbike Race di domenica. 

lambo

Davey Lambert al TT 2017 (foto: Mark Falconer)

Il “gigante” inglese di Newcastle-Upon-Tyne aveva esordito all’Isola di Man al Manx Grand Prix 2014, centrando un fantastico quarto posto nella Newcomers Race A proprio davanti all’allora compagno esordiente Marco Pagani.

“Lambo”, che di professione gestiva la sua azienda di trasporti, aveva poi deciso di rimanere al Manx GP per i successivi due anni, passando al Tourist Trophy solo in questo 2017.

La motivazione? In agosto la moglie Tracey avrebbe compiuto 50 anni e i due si sarebbero concessi una bella vacanza al posto del Manx GP…

lambo1

Lambo, a destra in foto, porta sul carro dei vincitori del Manx GP il giovane Malachi Mitchell-Thomas.

Durante il terzo giro della gara Superbike di domenica 4 giugno, però, Lambert è stato vittima di una caduta a Greeba sulla sua Kawasaki ZX10R Beamish Car Transport; il pilota inglese è stato prontamente soccorso da marshal e paramedici sul luogo dell’incidente; lungo la sezione di Greeba sono state esposte le bandiere gialle e i piloti incanalati tra i birilli, ma la gara non è stata fermata.

“Lambo”, in coma indotto e in condizioni critiche, è stato poi trasferito all’ospedale di Liverpool con fratture a gambe, bacino, collo, schiena, polmoni e altre lesioni interne. Ma purtroppo non ce l’ha fatta.

Ciao Lambo, gigante buono, non ti dimenticheremo!

Con le parole chiave , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

6 reazioni a Tourist Trophy – Incidente nella Superbike, “Lambo” non ce l’ha fatta

  1. Maurizio Verzellesi ha scritto:

    Lambo oggi non sei più ritornato da quella dimensione e da quel full immersion che solo chi ha la determinazione ed il coraggio di guidare una moto da competizione sulle RR può entrare. So che fino all’ultimo istante hai goduto di quel rapporto senza eguali tra te la tua moto e la Strada e per questo sei parte, ora della leggenda del TT.

  2. giuseppe ha scritto:

    Questi “guerrieri della strada” non finiranno mai di stupirmi. Onore a Voi intrepidi “cavalieri” che cavalcate sogni ai più proibiti. E onore a te Lambo, che hai sacrificato la tua vita per vivere con coraggio la tua emozione.

  3. Anonimo ha scritto:

    Infinito rispetto per questi eroi✊️

  4. mauro bertucci ha scritto:

    sono stato un pilota e nel cuore sono sempre un pilota ho molto rispetto x coloro che vanno a correre al TT da appassionato sono stato 9 volte a vederlo dal vivo e capisco chi ci corre. purtroppo se esci in quella gara la possibilità di salvarti è quasi nulla ,dispiace x queste notizie ma se il destino era quello che si può fare? tutti i giorni x le strade ci sono morti e non correvano magari andavano a lavoro , RIP pilota

  5. Anonimo ha scritto:

    Che lassù tu possa vivere la tua passione e che le tue vittorie siano di conforto alla tua famiglia!!! Rip eroe a due ruote!!!

  6. ivano ha scritto:

    chi soffre sono sempre quelli che rimangono ma il motociclista è un essere superiore , il pericolo, il piacere, l’adrenalina sono la sua vita fino alla fine !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.