Isola di Wight: nuova road race dal 2021

Sembra tutto perfetto e tutto già puntualmente organizzato: pare proprio che da ottobre 2021 un’altra isola britannica ospiterà una corsa su strada, ovvero l’Isola di Wight

Foto: Superbike.co.uk

Molti la conosceranno per il festival di musica rock, altri per le sue rinomate spiagge bianche o per la canzone dei Dik Dik, altri ancora ne verranno a conoscenza perché ospiterà dal prossimo anno la “Diamond Race“, una nuovissima road race su un inedito circuito di 12.4 miglia.

Tanti i particolari già svelati: lo stradale includerà un pazzesco rettilineo di 5 miglia, lungo il quale si potrebbero raggiungere e mantenere le 200 miglia orarie per molto, molto tempo. Sarà una gara a tempo come il Tourist Trophy e non una “mass start”, con un numero di piloti che si aggirerà attorno ai 30: l’ultimo, infatti, dovrà poter partire prima che sopraggiunga il primo. Per il primo anno potrebbero parteciparvi solo tre classi (Superbike, Supersport, Supertwin), con dei possibili giri dimostrativi per sidecar e moto elettriche.

La Diamond Race si svolgerà a ottobre 2021 su tre giorni (mercoledì e giovedì prove, sabato gare), ma le date esatte sono ancora da confermare: si opterà presumibilmente per il weekend successivo all’ultimo round BSB a Brands Hatch, in modo che sia semplice per i piloti raggiungere l’isola dal circuito nel sud dell’Inghilterra.

E il meteo all’Isola di Wight, a ottobre, pare essere sempre molto clemente.

L’organizzatore sarà l’ACU, come per il Tourist Trophy, e tra i personaggi coinvolti troviamo proprio il “Clerk of the Course” del TT Gary Thompson, affiancato dall’ex road racer Steve Plater e dall’ex boss Honda UK Neil Tuxworth.

Protagonista di una video promozionale lungo il nuovo tracciato è proprio Plater, in compagnia di James Hillier: “Jimbo” ha quindi già saggiato il percorso in sella a una BMW S1000RR, affermando che nessuna curva o tratto di questo circuito assomiglia ad un’altra road race; forse solo in qualche punto richiama la Southern, in altri Macao….

Ovviamente c’è ancora del lavoro da fare, in primis la messa in sicurezza del tracciato, ma le condizioni dell’asfalto, a detta dei due piloti, sono già perfette.

La “Diamond Race” potrebbe anche essere trasmessa in TV, ma sarà senz’altro uno spettacolo mozzafiato dal vivo e, sulla carta, non così onerosa come il TT: pare che i traghetti da Southampton siano molto, molto economici.

 

E, per concludere, ecco un teaser che farà già venire voglia di prenotare un posto all’Isola di Wight…

 

 

Con le parole chiave , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Una reazione a Isola di Wight: nuova road race dal 2021

  1. franco calissi ha scritto:

    Sarà perchè richiama lo spirito hippie dei miei tempi,sarà che la voglia di road race è stata messa a dura prova,ma la notizia apparsa ieri è rimbalzata subito nei messaggi telefonici con i primi progetti di fattibilità

    Sarebbe bellissimo è l’esclamazione ripetuta,è vicino,l’ambiente è fantastico,l’isola è preparata al turismo,ed il tracciato è veramente british

    Stay tuned

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.