Southern 100 – Michael Dunlop domina la Superbike, Harrison fuori gioco

Martedì 12 luglio, seconda serata dedicata alla Southern 100 al Billown Circuit nel sud dell’Isola di Man. 

md

Michael Dunlop (foto: Peter Bull Photography)

Tracciato pronto e asciutto, Manx Radio in diretta e si parte alle 18.00 locali con la sessione di prove dedicata ai newcomers. Seguono le 1000cc ed è di nuovo Michael Dunlop (BMW S1000RR Hawk Racing Superbike) a far segnare il miglior tempo tra le “big bikes” (a 111.145 mph di media), assicurandosi la pole position per la gara di questa sera davanti a Dean Harrison (Kawasaki Zx10R Silicone Engineering) per soli 6 centesimi. Terzo posto per Ivan Lintin (Kawasaki Zx10R RC Express), poi Jamie Coward, Dan Kneen ed il fratello Ryan Kneen, che sfoggia un nuovissimo casco dedicato agli scomparsi Billy Redmayne e Malachi Mitchell-Thomas.

Seguono le qualifiche della 125/400/450, classe nuovamente dominata dall’esordiente Darryl Tweed, un pilota da tenere d’occhio per il futuro. Dean Harrison centra invece la pole position per la Supersport Race sulla Zx6R Silicone, davanti ad un ottimo Jamie Coward sulla verdona RJP Racing; completa il podio virtuale Dan Kneen (R6 Mar-Train). Prosegue il dominio di Ivan Lintin nella classe Supertwin (ER6 Rc Express), favorito assoluto e fresco vincitore del suo secondo TT in carriera nella categoria delle 650cc bicilindriche. Ben e Tom Birchall, infine, fanno segnare il miglior tempo tra i Sidecar, complice anche l’assenza questa sera di Moly e Sayle.

Dopo una brevissima pausa partono finalmente le prime due gare di questa Southern 100 2016. La prima in programma, al via alle ore 20.00 locali, è la “Corletts Trophies 600/1000cc”. Ventotto piloti si schierano in griglia, i motori cantano, troviamo sia moto con portanumero giallo (600cc) che con portanumero rosso (1000cc). Allo start scattano in testa appaiati Michael Dunlop e Dean Harrison, seguiti da Dan Kneen e Ivan Lintin, ma subito vengono esposte le bandiere rosse per la caduta proprio di Dean Harrison a Ballakeighan. Dopo circa 15 minuti la strada è ripulita e i piloti pronti di nuovo in griglia per un restart, con 6 giri a disposizione. Harrison non ci sarà, ma gli organizzatori riportano che il “rider è ok”.

Alla ripartenza, Michael Dunlop prende facilmente la testa della corsa dalla pole position, mettendosi alle spalle Ivan Lintin, Dan Kneen, Jamie Coward, Dan Hegarty e l’ottimo newcomer Alan Bonner. Ma sin dalle prime battute è chiaro che si tratterà di una cavalcata solitaria del figlio minore di Robert Dunlop, complice anche l’assenza del suo diretto avversario Harrison. Al secondo passaggio Michael comanda per 6,2 secondi su Lintin, portati a 7,5 al terzo e 9,7 al quarto. Lintin e Kneen sono invece distaccati tra loro di mezzo secondo: la bagarre è tutta per il secondo posto. Più arretrati troviamo Coward e Hegarty, anche in questo caso separati da soli 5 decimi. Al penultimo giro Michael spinge ancora, senza che il pensiero di amministrare il vantaggio lo possa deconcentrare. Kneen intanto va largo lasciando la seconda piazza ampiamente nelle mani dell’inglese Ivan Lintin.

L’arrivo trionfale di Michael Dunlop è tutto in monoruota  sulla S1000RR Superbike nera Hawk Racing, assicurandosi così la primissima gara di questa Southern 100 2016. Secondo posto per Ivan Lintin (Kawasaki RC Express)  a 12.1 secondi, mentre terzo è il mannese Dan Kneen (Yamaha Mar-Train) a 15.8 secondi, rientrato dopo un infortunio che lo ha costretto a saltare North West e TT. Quarta piazza per Jamie Coward (su Kawasaki privata con assistenza Rc Express), già dominatore del Pre-TT Classic qui al Billown; quinto il vincitore del TT Privateers Championship 2016 Dan Hegarty, sesto l’ottimo esordiente Alan Bonner (compagno di squadra di Lintin), poi Ryan Kneen, Davy Morgan, Mark Parrett e James Cowton (primo tra le 600cc, scelta per un problema tecnico alla sua 1000cc) a chiudere la top ten. Podio a parte per le 600cc con Cowton, Colin Stephenson e Rhys Hardisty.

podio

Il podio della 125/400/450cc (foto: Manx Radio TT)

Segue la “Station Garage 125/400/450cc”, che nelle prove aveva riservato la bella sorpresa di un newcomer, Darryl Tweed, davanti a tutti. Ed è proprio Tweed a mantenere la leadership dalla pole creando subito un gap di 4 secondi al primo giro, raddoppiati al secondo, su Adrian Kershaw; terzo è Dan Sayle, unico presente con una Moto3.

Ancora una volta la bagarre si consuma alle spalle del leader della corsa, con Kershaw e Dan Sayle (che domani correrà invece come compagno di Dave Molyneux nella gara Sidecar), distaccati di circa un secondo. Battaglia anche per il quarto posto tra Mick Goodings ed il newcomer Adam McLean: una categoria davvero entusiasmante, in grado di regalare sorprese e permettere anche agli esordienti di esprimere il proprio talento.

Mentre Tweed estende il proprio vantaggio addirittura a 17 secondi al quarto passaggio, Sayle si assicura la seconda posizione ai danni di Kershaw mentre McLean passa Goodings.

Il passaggio sul traguardo del sesto giro per Darryl Tweed è trionfale: il pilota di Ballymoney, classe 1990, si assicura questa fantastica vittoria alla sua prima Southern 100 con una prestazione davvero eccezionale, avendo brillato sin dalle prove in sella alla sua Kawasaki 400. Tweed distacca di ben 17 secondi Dan Sayle (250 Honda Falcon Moto3), secondo dopo una grandissima bagarre con Adrian Kershaw (Kawasaki 400, terzo per soli 3 centesimi). Quarto l’esordiente McLean, poi Mick Goodings, Paul Gartland, Tony Limer, Michael Russell, Paul Robinson e Rad Hughes.

Appuntamento a domani sera dalle ore 19.20 italiane con la seconda serata di gare della Southern 100 dell’isola di Man!

Risultati Southern 100

 

 

Con le parole chiave , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Una reazione a Southern 100 – Michael Dunlop domina la Superbike, Harrison fuori gioco

  1. Gabriele Pezzotta ha scritto:

    Grande show!
    Bravissimi tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.