Tourist Trophy 2016 – Il programma e come seguirlo

Il countdown è quasi terminato. Sabato 28 maggio le strade verranno chiuse all’Isola di Man per la prima sessione di prove del Tourist Trophy 2016. 

md

(foto: Denis Pian)

L’attesa è alle stelle, tante le novità e le aspettative per questa nuova edizione della corsa motociclistica più affascinante al mondo. In nessun altro luogo, infatti, troveremo un percorso di 60,7 km che si snoda tra case, marciapiedi, muretti, prati, compressioni, salti, punti da prima marcia e punti da 300km/h, salendo verso la montagna e ridiscendendo verso il mare.

Una corsa che si svolge dal 1907 lungo un tracciato modificato nel tempo, ma che da sempre racchiude in sé un’atmosfera unica, una cultura unica. Prendere o lasciare. Come recita un famoso detto dell’isola dei gatti senza coda, infatti, “se non ti piacciono le nostre tradizioni c’è un traghetto che parte ogni ora”.

Come sempre, il programma del TT prevede un sabato di “riscaldamento” con le prove non cronometrate dedicate ai newcomer, poi si parte ogni sera da lunedì a venerdì con le qualifiche. Da sabato 4 giugno, invece, le attesissime gare (orari Isola di Man, un’ora indietro rispetto all’Italia):

 

Sabato 28 maggio
18.20  Prove Newcomers (non cronometrate)
18.25  Prove Sidecar Newcomers (non cronometrate)
18.40 – 20.50 Prove Lightweight & Supersport + Newcomers
Lunedì 30 maggio 
18.20 -19.50 – Prove Superbike/ Superstock/ Supersport
19.55 – 20.50 – Prove Sidecar
Martedì 31 maggio
18.20 – 19.25  Prove Superbike/ Superstock/ Supersport
19.25 – 19.55  Prove Lightweight + Supersport +Newcomers
20.00 – 20.50 Prove Sidecar
Mercoledì 1 giugno
18.20 – 19.50 Prove Superbike/ Superstock/ Supersport
19.55 – 20.50 ProveSidecar
Giovedì 2 giugno 
18.20 – 19.25  Prove Superbike/Superstock/Supersport
19.25 – 19.55   Prove Lightweight + Supersport +Newcomers
20.00 – 20.50 Prove Sidecar
Venerdì 3 giugno
18.20 – 19.45  Prove Superbike/Superstock/Supersport
19.50 – 20.35  Prove Sidecar
20.40   Prove TT Zero (1 giro)
Sabato 4 giugno
11.00  GARA RST Superbike  (6 giri)
14.00  GARA Sure Sidecar 1 (3 giri)
15.30  Prove  Superstock/ Supersport/ Lightweight  (2 giri)
Lunedì 6 giugno
10.45  GARA Monster Energy Supersport 1 (4 giri)
12.25  Prove Sidecar  (2 giri)
14.15  GARA RL360 Superstock (4 giri)
16.05  Prove Lightweight  (1 giro)
16.25  Prove TT Zero  (l giro)
Mercoledì 8 giugno
10.45  GARA Monster Energy Supersport 2 (4 giri)
12.25  Prove Sidecar  (1 giro)
14.00  GARA Bennetts Lightweight  (4 giri)
15.45  Prove Senior TT (1 giro)
16.20  GARA TT Zero  (1 giro)
Venerdì 10 giugno
10.15  GARA Sure Sidecar 2 (3 giri)
12.30  GARA  PokerStars Senior TT (6 giri)

 

Molti i nomi di spicco, quali l’attuale recordman John McGuinness su Honda Racing (riuscirà McPint a battere il numero di vittorie del re Joey Dunlop già in questa edizione?), un attesissimo Bruce Anstey su nientemeno che Honda RC213V-S Padgett’s (la versione stradale della MotoGp di Marc Marquez, per intenderci), Ian Lougher sulla Suter MMX500 due tempi, e poi i fratelli Michael e William Dunlop, uno Ian Hutchinson in gran forma su Tyco BMW by TAS, il velocissimo Peter Hickman, James Hillier, Conor Cummins, Cameron Donald, Gary Johnson, Michael Rutter, Lee Johnston, Dean Harrison, Dave Molyneux tra i sidecar con Tim Reeves, Conrad Harrison, i fratelli Birchall… Per un punto della situazione su team, piloti e moto basta spulciare i precedenti articoli qui su RRC.

Le novità più rilevanti dell’ultimo minuto sono invece l’assenza di Ryan Farquhar (infortunato alla North West 200 e attualmente tornato nel reparto di terapia intensiva all’ospedale di Belfast), di Dan Kneen e Mar-Train Racing (dopo che il mannese ha riportato la frattura di un braccio in allenamento), Keith Amor (apparentemente ritiratosi di nuovo dalle corse) e, come si sa già da tempo, Guy Martin (impegnato al Tour Divide, estenuante gara di mountain bike in America). Nonostante i numeri già assegnati e le grandissime attese riposte in loro, purtroppo non vedremo mai al TT le due promesse Billy Redmayne e Malachi Mitchell-Thomas. Fuori gioco per infortuni del 2015 ancora Jamie Hamilton e Stephen Thompson.

stefano1Veniamo poi ai piloti italiani, che quest’anno come ben sapete saranno addirittura tre: Stefano Bonetti si appresta ad affrontare il suo undicesimo TT in carriera, da italiano più veloce nella storia all’Isola di Man con un best lap in 125.2 mph di media: il Bonny, già arrivato sull’isola, sarà in sella alla Kawasaki ZX-10R Speed Motors e ad una bellissima Paton del team CCM Motorsport. Secondo TT in carriera invece per il bresciano Marco Pagani, miglior esordiente italiano di sempre all’Isola di Man con un best lap in 121.5 mph di media; “Phaga” correrà con un BMW S1000RR Superstock ed uno Superbike del  Team Franciacorta Corse by RMS. Newcomer sul Mountain Course è invece Alex Polita, pluricampione italiano ed europeo Stock 1000 nel 2006; “il pirata” sarà nientemeno che con le BMW S1000RR dell’esperto Team Penz13.com di Rico Penzkofer, compagno di squadra di Gary Johnson e Danny Webb. Tutti e tre gli italiani parteciperanno alle categorie 1000cc (Superbike, Superstock, Senior TT), oltre alla Lightweight per Stefano Bonetti. “Il Bonny” partirà con il numero 30 sul cupolino; a Marco Pagani è stato invece assegnato il numero 83, mentre Alex Polita avrà il 91 (e 90 per la Superstock).

 

Ed ora la domanda più gettonata: dove e come si può seguire il TT? Innanzitutto, non esistono riprese tv in diretta dal Tourist Trophy. La diretta è composta da Manx Radio TT ( con commento integrale di prove e gare live in inglese) e dal Live Timing: in entrambi i casi i link compariranno in home page del sito www.iomtt.com.

Per quanto riguarda le immagini, Sport Mediaset trasmetterà gli highlights di prove e gare a partire da sabato 4 giugno alle 21.00 (la durata è di circa un’ora): le immagini provenienti dal canale inglese iTV4 saranno commentate in italiano su Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD.

La novità di quest’anno è poi la collaborazione tra il TT e 360fly, leader nella realizzazione di video in 4k a 360°. Durante prove e gare sarà quindi possibile vedere immagini live dal paddock e onboard scaricando l’app “Livit Now” e cercando @360fly. Tutti i video saranno anche sul canale YouTube “Official Isle of Man TT”.

Per tutti i resoconti di prove e gare, invece, seguite Road RacingCore (anche su facebook e twitter), che sarà presente per le due settimane all’Isola di Man con news, foto e video!

 

Informazioni di viaggio TT

 

 

 

 

Con le parole chiave , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

10 reazioni a Tourist Trophy 2016 – Il programma e come seguirlo

  1. Sidecaritalia ha scritto:

    Ma non doveva esserci anche Curinga??

  2. Gabriele ha scritto:

    Cari amici quest’anno la grande novità e’ che il TT sarà anche in streaming in diretta !!! Priva volta assoluta !
    Scaricate l’app Livit Now ( disponibile sia per IOS che per Android gratis) e digitate @360Fly e il gioco è fatto !!!
    Sul sito e sulla App del TT c’è la notizia con tutti i dettagli.

    Buon TT a tutti !!!
    And have a great and SAFE TT to all riders!

    • Marta Covioli ha scritto:

      Non sarà un vero e proprio live di gara nel senso stretto del termine ma hai fatto una precisazione giustissima, lo aggiungo nell’articolo! Grazie mille!

  3. Gabriele ha scritto:

    Grazie a te Marta che ci fai vivere la nostra passione con questo splendido sito !!!

  4. Romeo ha scritto:

    Come mai il TT non ha copertura TV live? L’ha la nw200 che è comunque meno importante! È una scelta voluta x far andare la gente a vedere dal vivo?

    • Marta Covioli ha scritto:

      Sarebbe difficile dare copertura ad un evento così ampio dal punto di vista temporale e geografico. Ma forse la vera ragione sono i diritti di immagine, la volontà di avere gente dal vivo sull’isola ecc ecc…

  5. Gianna ha scritto:

    Peccato x curinga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.