Killalane Road Races – Presenti Guy Martin e i Dunlop, ultima gara 2013 per Ansaldi

L’Irish Road Race Championship arriva questo week-end alla sua tappa conclusiva: la stagione 2013 finisce con il bellissimo appuntamento di Killalane, qualche km a nord di Dublino. 

Per concludere nel migliore dei modi, il Loughshinny Motorcycle Supporters Club, organizzatore dell’evento, ha chiamato a raccolta qualche nome di punta oltre agli habitué delle National Road Races: parliamo dei fratelli Michael e William Dunlop e, a sorpresa, di Guy Martin, che prenderà parte alla gara delle Classic 500-1000cc.

Presenti poi Jamie Hamilton, Connor Behan, Michael Sweeney, Derek Sheils, Michael Pearson, Derek McGee, Alan Bonner, Maria Costello, Davy Morgan, Michal “Indi” Dokoupil, Derek Costello… Insomma, gli ingredienti per un ultimo appuntamento davvero appassionante ci sono proprio tutti.

Mentre dopo Killalane qualcuno si sposterà in Inghilterra per la Scarborough Gold Cup, sarà invece l’ora del rientro in Italia per Davide Ansaldi, dopo mesi e mesi passati in Irlanda con il suo furgone e la sua R6. Un grosso in bocca al lupo a Davide per questa ultima avventura 2013!

 

Il tracciato – Il villaggio di Killalane si trova a pochi km da Skerries e le due gare, oltre ad essere organizzate dallo stesso Motoclub e a sfruttare gli stessi spazi per il paddock, condividono anche circa 100 metri di tracciato. A differenza della Skerries 100, però, Killalane è un circuito molto più pianeggiante, veloce e in alcuni tratti estremamente più stretto. Una sorta di pentagono di 3.6 miglia, caratterizzato da vari rettilinei e da un’alternanza di curve a gomito e pieghe veloci.

Subito dopo la partenza si incontra un lungo curvone a sinistra che porta al Kennedys’ Corner, spigolosa curva a destra. In uscita si spalanca il gas lungo i rapidi destra-sinistra-Map_Largedestra-sinistra verso Man-O-War Corner, altra brusca curva a destra. Inizia qui il veloce tratto che porta ad Halpen’s Cottage, all’ingresso del villaggio di Killalane. In uscita si fatica a tenere l’anteriore a terra: in questa sezione era stata inserita una chicane artificiale nel 2010 dopo l’incidente fatale di Victor Gilmore, un tentativo di ridurre la velocità mal accolto dai piloti, tanto che la chicane fu subito rimossa.

Siamo ora nella parte più a nord del tracciato, alla destrorsa di Kearney’s Tree, un punto alquanto curioso e unico nel suo genere: proprio in mezzo al tracciato si trova un albero, ovviamente ben ricoperto dalle protezioni del caso durante le gare. Si scende poi lungo il rettilineo verso St. Movee, con un lungo curvone veloce a destra e poi sinistra. Brusca frenata e piega a destra, poi si riapre il gas lungo il rettilineo che porta a Schoolhouse Corner, ultima curva a destra prima del traguardo.

Il record di Killalane appartiene a Michael Dunlop, che nel 2010 fece segnare un giro a 114.271 mph in 1’53”415. Il pilota più vittorioso risulta invece essere Phillip McCallen, a quota 18 trionfi, seguito da Ryan Farquhar (17) e Robert Dunlop (11).

Appuntamento quindi sabato 7 settembre per le qualifiche e domenica 8 settembre per le gare a Killalane. Prevista invece per venerdì 6 una Classic Parade lungo il tracciato.

 

(Foto: Loughshinny Motorcycle Supporters Club)

 

 

 

Con le parole chiave , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.